Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La decisione al sorteggio

L'Agenzia del Farmaco europea va ad Amsterdam, beffata Milano


L'Agenzia del Farmaco europea va ad Amsterdam, beffata Milano
21/11/2017, 09:04

AMSTERDAM (OLANDA) - Sono state necessarie tre votazioni e un sorteggio per decidere l'assegnazione della nuova sede dell'Agenzia del farmaco europea, che deve essere trasferita da Londra (uno degli effetti della Brexit). Alla prima votazione, hanno primeggiato Milano, Amsterdam e Copenaghen; alla seconda è stata eliminata la città danese; alla terza c'è stato un ex aequo con 13 voti per Milano ed Amsterdam. Il sorteggio tra le due città ha permesso di far prevalere la città olandese. 

E' stato un peccato perchè l'Agenzia del farmaco ha 900 dipendenti e un indotto di quasi 2 miliardi di euro l'anno. Un giro di affari che non può che fare bene alla città che la ospita. 

Ovviamente, è partito subito lo sciacallaggio made in Salvini, segretario della Lega Nord: "E' pazzesco che una scelta che riguarda migliaia di posti di lavoro e due miliardi di indotto economico venga presa in Europa tramite sorteggio con lancio di una monetina, ennesima dimostrazione della follia con cui è governata l'Unione Europea. Prioritario per il prossimo nostro governo sarà ridiscutere i 17 miliardi all'anno che gli italiani versano a Bruxelles". Sarebbe curioso sapere se avrebbe detto lo stesso se il sorteggio avesse favorito l'Italia...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©