Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Identificato il barcone disperso: naviga verso Lampedusa

Lampedusa: emergenza minori, in 270 abbandonati a se stessi

La Denuncia di “Terre des Hommes”: il governo agisca

Lampedusa: emergenza minori, in 270 abbandonati a se stessi
25/03/2011, 12:03

LAMPEDUSA – Situazione sempre più critica a Lampedusa, dove sono “stipati” circa 5.000 migranti. Solo nel corso delle ultime 24 ore si sono registrati ben 494 nuovi arrivi, mentre si hanno ora notizie del barcone, in mare da diversi giorni, di cui si erano perse le tracce: partito dalle coste libiche, si trova in acque internazionali e si sta dirigendo verso l’Italia. La sua rotta attuale è, ovviamente, l’isola di Lampedusa, già drammaticamente colpita da una realtà senza precedenti. In una realtà fatta di sbarchi continui e permanenze precarie, l’attenzione ricade soprattutto sull’allarme lanciato da “Terre des Hommes”: circa 270 minori di età compresa tra 10 e 17 anni sono accalcati nel Museo Archeologico di Lampedusa, praticamente abbandonati a se stessi. Una situazione che non può non destare preoccupazione. “Questa situazione di estrema promiscuità e condizioni igieniche precarie – ha dichiarato Federica Giannotta, responsabile diritti dei minori della organizzazione - deve essere immediatamente risolta. Riteniamo inammissibile che bambini e ragazzini già costretti a migrare e spesso a fuggire per salvare la propria vita, non trovino un rifugio sicuro e adeguata protezione in un Paese che si è sempre detto attento alla tutela dell’infanzia, anche in quanto firmatario della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia”. “Terre des Hommes” lancia quindi un appello al Governo perchè si adoperi al massimo per garantire, nel più breve tempo possibile, protezione ai minori migranti, contando anche sulla collaborazione di tutte le Regioni italiane in cui è presente un Garante per l’Infanzia, riconoscendo in esse un interlocutore sensibile, e perché si facciano promotrici di soluzioni urgenti a questa situazione.
“Terre des Hommes” da 50 anni è in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento e per assicurare a ogni bambino scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Attualmente è presente in 65 paesi con quasi 1.000 progetti a favore dei bambini. La Fondazione “Terre des Hommes” Italia fa parte della “Terre des Hommes International Federation” e lavora in partnership con Echo ed è accreditata presso l’Ue, l’Onu e il Ministero degli Esteri italiano.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©