Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lampedusa, furto a casa dell'assessore al turismo


Lampedusa, furto a casa dell'assessore al turismo
02/04/2011, 14:04

A Lampedusa l'abitazione del professore Pietro Busetta, noto economista e assessore al turismo, beni culturali e sviluppo economico del Comune delle Pelagie, è stata scassinata ieri sera. Quello di Busetta, sito al porto vecchio, non è l'unico appartamento preso di mira. E' stato, infatti, un pomeriggio di scassi: dopo giorni di abbandono sulla piattaforma del porto vecchio e sulla cosiddetta "collina della vergogna", qualche sbandato si è organizzato per fare dei raid. Si attende che si calmi un maestrale che sta dando il tempo al Ministero degli Interni per trovare i siti dove portare i migranti. Un maestrale che rischia di essere strumentalizzato. Nel frattempo alcuni si sono organizzati per "ripulire" diverse case al momento vuote. L'abitazione di Busetta al porto Vecchio fu costruita al posto di un magazzino nel quale il padre possedeva un' impresa industriale di trasformazione del pesce. "Povera gente disperata” - dice il professore Busetta che al momento non si trova sull'isola e che si è impegnato costantemente per trovare soluzioni all'emergenza immigrazione – “Io non criminalizzo questi poveri disperati ma la mancata gestione di una situazione portata all'esasperazione da un governo che ha caricato tutto su Lampedusa. Era inevitabile che accadesse. Speriamo che quando si faranno le compensazioni non si facciano nei confronti di chi la situazione l'ha seguita in televisione".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©