Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stamani altri 800, atteso un altro barcone di 600 profughi

Lampedusa: odissea sbarchi


Lampedusa: odissea sbarchi
30/04/2011, 11:04

L'effetto boomerang dei bombardamenti italiani in Libia, si sta verificando con una nuova ondata di sbarchi, che nelle ultime ore ha colpito l'isola di Lampedusa e sta mettendo a dura prova i militari impegnati nelle operazioni di accoglienza, anche a causa delle cattive condizioni del mare.
Nella notte a Lampedusa, dove ieri sono arrivati oltre 1000 profughi provenienti dai paesi dell'Africa sub sahariana come Somalia ed Eritrea ma anche da Pakistan e Tunisia, è giunto un barcone con 360 migranti, mentre un secondo, con circa 500 extracomunitari, avvistato stamani a circa dieci miglia dalla costa in grave difficoltà, è stato soccorso dalle motovedette della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera.
Questi ultimi non sono stati portati sull'isola ma trasbordati direttamente sulla nave 'Flaminia' in rada da giorni in attesa di trasferire immigrati in caso di necessità.
Tra i 500 profughi ci sono anche donne e bambini, e sembra che stiano tutti bene e che non siano necessari interventi sanitari.
Gli africani, provenienti quasi tutti da paesi subsahariani, resteranno sulla nave 'Flaminia' fino a quando non verranno raggiunti sul traghetto dagli altri 1.200 profughi arrivati nelle ultime 24 ore a Lampedusa e al momento ospiti dell'ex base militare Loran.
E' stato intanto avvistato a circa 40 miglia dall'isola di Lampedusa un nuovo barcone con almeno 600 profughi a bordo. Motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza stanno raggiungendo l'imbarcazione che sembra essere in difficoltà. L'arrivo a Lampedusa è previsto per il pomeriggio.
A pensare che nei giorni scorsi il sindaco di Lampedusa aveva chiesto il ritiro dei militari dall'isola in quanto a suo dire, l'emergenza era terminata.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©