Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lampedusa, si fa la conta dei danni


Lampedusa, si fa la conta dei danni
04/04/2011, 16:04

Ritornata alla sua normalità che speriamo duri, l'isola fa la conta dei danni. Cominciata la pulizia dell'isola a terra, ci si sta accorgendo che le acque del porto presentano una distesa di bottiglie e plastica. Serve quindi una pulizia straordinaria dei fondali e della superficie con macchine apposite. E' necessario, inoltre, pensare allo smaltimento dei barconi, destinando un'area per lasciare che una ventina di relitti tra i più belli rimangano ad imperitura memoria di questo evento epocale, per poi diventare una tappa di un "percorso della memoria", che comprenda la collina della vergogna, la base Loran, il centro accoglienza, la casa della fraternità, il molo Favaloro. "Facciamo in modo - dichiara l'assessore allo sviluppo economico professore Pietro Busetta - che questa tragedia non venga dimenticata".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©