Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

LAMPEDUSA: SOMALA PARTORISCE SU UN GOMMONE


LAMPEDUSA: SOMALA PARTORISCE SU UN GOMMONE
22/05/2008, 17:05

Si chiamerà Abdwahd, un nome legato alla religione islamica, ed è il neonato partorito questa mattina su un gommone, poco prima dell'arrivo di una motovedetta della Guardia Costiera. La mamma e il bimbo, che stanno bene, sono già stati trasferiti nel Centro di prima accoglienza e soccorso di Lampedusa, dove sono stati festeggiati. Grande commozione anche tra l'equipaggio della motovedetta che ha prestato le prime cure alla donna e al bimbo. I genitori del piccolo sono una coppia di somali che è fuggita dal loro Paese per motivi politici; in Somalia hanno dovuto lasciare altri cinque figli. A Lampedusa si stanno già interessando del loro caso i responsabili dell'Alto commissariato Onu per i rifugiati. "Ci hanno raccontato della loro esperienza terribile - spiega Laura Boldrini, portavoce in Italia dell'Unhcr - pensate cosa deve essere partorire su un gommone lercio, davanti a decine di altre persone. Faremo di tutto perché ottengano asilo. Tra l'altro si tratta dell'unico bimbo nato negli ultimi anni a Lampedusa, visto che nell'isola non c'é un ospedale e le donne sono costrette a partorire lontano dall'isola". Boldrini sottolinea che è in aumento il numero dei richiedenti asilo: "Nel 2007 - spiega - sono giunte in Italia dal Mediterraneo 20 mila migranti, 7 mila dei quali sono richiedenti asilo. Il 65% circa ha ottenuto una qualche forma di protezione".
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©