Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In merito all'allarme lanciato per i "gas" di Cava Sari

Langella risponde alle mamme vulcaniche


.

Langella risponde alle mamme vulcaniche
17/06/2011, 17:06

BOSCOREALE - Lo spettro dell’emergenza rifiuti alle porte dell’estate si affaccia nuovamente sulle strade della Campania con cumuli di spazzatura che si ammassano ai lati dei marciapiedi. A Napoli la situazione comincia a diventare insostenibile ed a preoccupare sia la giunta regionale che la neo comunale. Nella zona vesuviana invece a tenere banco è l’allarme lanciato dalle mamme vulcaniche che hanno denunciato lo sprigionarsi di un “gas” proveniente dalla Cava Sari che ha causato irritazioni e intossicazioni a coloro che ne sono venuti a contatto. Dopo aver ascoltato una rappresentanza delle mamme vulcaniche questa volta abbiamo chiesto al primo cittadino di Boscoreale, Gennaro Langella, di spiegare cosa sia realmente accaduto. Il sindaco ha spiegato che quando è stato informato della cosa ha subito inviato un tecnico sul posto affinché spiegasse il fenomeno, questi dopo un controllo ha stabilito che il fumo proveniva da uno dei tre  impianti presenti nella cava che si era guastato e che quindi si tratta di una situazione sotto controllo. Il sindaco inoltre in merito all’emergenza rifiuti si è detto preoccupato ed auspica al più presto che le istituzioni preposte possano trovare la soluzione più idonea prendendo ad esempio la Regione Lombardia che si presenta con discariche ed impianti di compostaggio e non ha problemi di rifiuti.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©