Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Si va da 2 anni e mezzo a 4 anni per i quattro tecnici

L'Aquila: crollo Casa dello Studente, quattro condanne


L'Aquila: crollo Casa dello Studente, quattro condanne
16/02/2013, 18:20

L'AQUILA - Il Tribunale di L'Aquila ha condannato quattro tecnici che nel 2000 furono gli artefici del restauro della Casa dello Studente, crollata poi il 6 aprile del 2009. Bernardino Pace, Pietro Centofanti e Tancredi Rossicone sono stati condannati a 4 anni di reclusione, 2 anni e mezzo per Pietro Sebastiani. Assoluzione per Massimiliano Andreassi, Luca Valente, Luca D'Innocenzo e Carlo Giovani. Anche gli assolti sono tecnici che a vario titolo erabno coinvolti con la costruzione, a parte D'Innocenzo e Valente, che all'epoca erano ai vertici dell'Adsu.
Il processo è stato causato dal fatto che i lavori di restauro erano stati fatti male, con la sabbia al posto del cemento nella costruzione delle colonne portanti. Ovviamente la struttura era già debole di per sè (tanto che alcune colonne erano crepate e di questo gli studenti avevano denunciato il pericolo di crollo); nel momento della scossa dell'aprile 2009 non resse e crollo, provocando la morte di otto studenti, che rimasero schiacciati dalle macerie.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©