Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alle 3.32 sono stati suonati 309 rintocchi

L'Aquila: fiaccolata in ricordo del sisma di tre anni fa


L'Aquila: fiaccolata in ricordo del sisma di tre anni fa
06/04/2012, 09:04

L'AQUILA - Una fiaccolata silenziosa, sotto la pioggia, si è snodata ieri sera per le vie di L'Aquila, in ricordo del sisma che il 6 aprile del 2009 distrusse il capoluogo abruzzese e diversi comuni vicini. Erano presenti circa 10 mila persone, tra cui il sindaco di L'Aquila Massimo Cialente e il Ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca.
La fiaccolata si è fermata davanti al Duomo, dove - alle 3.32, l'ora del sisma - sono stati suonati 309 rintocchi, uno per ognuna delle vittime di quel sisma.
Il tutto in una città dove le differenze rispetto al doposisma sono minime. Gran parte della popolazione continua a vivere lontano dalle proprie case, nelle "new town" fatte costruire dal governo Berlusconi: agglomerati di case, mal costruite e che già mostrano grossi segni di deterioramento e senza negozi e servizi nelle vicinanze. Gran parte delle macerie sono state eliminate, ma la ricostruzione è praticamente ferma. E anche la riparazione dei palazzi danneggiati dal sisma va molto a rilento, tanto che tutti gli edifici sono ingabbiati nei tubi innocenti. E sono passati già tre anni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©