Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'Aquila: sfollati nelle tendopoli alle prese con freddo e vento


L'Aquila: sfollati nelle tendopoli alle prese con freddo e vento
13/10/2009, 15:10

Secondo le promesse del governo, doveva essere tutto pronto a fine settembre. Ma così non è stato e a L'Aquila è arrivato l'autunno; un autunno che somiglia all'inverno. Nelle scuole delle tendopoli, lamentano i genitori, i bambini sono costretti a fare lezione con un cappotto sopra l'altro, per difendersi dalla temperatura di 5 gradi che c'è in questi giorni. La loro scuola doveva essere pronta già da diversi giorni, ma i soliti ritardi impediscono agli edifici di essere pronti. Lo stesso problema c'è per altre 6000 persone, che restano nelle tendopoli perchè stanno aspettando la consegna di una delle abitazioni provvisorie in legno o la possibilità di rientrare nelle loro abitazioni.
Ieri poi, a questa difficoltà della temperatura, si è aggiunta la tromba d'aria che ha colpito la zona e che è arrivata fino a Roma. Vento forte e pioggia hanno flagellato le tendopoli. A Murata Gigotti di Coppito alcune tende sono state letteralmente divelte dal vento, tanto che i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per recuperarle. In alcuni casi si è dovuto procedere allo sgombero forzato dei presenti. E già si parla di trasferimenti forzati negli alberghi, per evitare questi problemi, perchè ormai è difficile stare nelle tende. Ma gli unici alberghi disponibili ormai stanno ad oltre 50 Km. da L'Aquila. Per gli sfollati significherebbe abbandonare definitivamente le loro abitazioni, magari costruite con immensa fatica.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©