Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Cesaro: "Comportamento irresponsabile"

Lascia bus in sosta e va a cenare a casa, autista denunciato


Lascia bus in sosta e va a cenare a casa, autista denunciato
23/09/2009, 20:09

Ha lasciato l’autobus in sosta in mezzo alla strada, con le porte aperte ed il motore acceso, ed è tornato in tutta tranquillità a casa, saltando una corsa. Ha rimediato una denuncia A. P., dipendente della Ctp (Compagnia Trasporti Pubblici), già monitorato dalle forze dell’ordine per comportamenti analoghi. Ieri sera l’uomo, 43 anni, ha parcheggiato il mezzo in via Regina Sibilia, a pochi passi dalla propria abitazione, ed è tornato a casa. I carabinieri hanno notato l’autobus e si sono diretti subito verso l’appartamento dell’autista, trovandolo a cenare coi familiari. Di fronte ai militari, l’uomo ha cercato di giustificarsi affermando di aver dovuto abbandonare il mezzo per un impellente bisogno fisiologico, ma non è stato creduto.
La Ctp, spiega Giuseppe Fiorentino, direttore generale dell’azienda, ha avviato un procedimento disciplinare e valuta la possibilità di costituirsi parte civile al processo nei confronti dell’autista assenteista.
Tommaso Esposito, sindaco di Acerra, afferma che “La gente si lamenta della concentrazione delle corse in alcune fasce orarie, ma non sapevamo che addirittura le saltassero”. Luigi Cesaro, presidente della Provincia di Napoli, parla di un “comportamento irresponsabile” che “lede la dignità di tanti lavoratori”.
La Provincia è azionista unico dell’azienda, che cura i collegamenti tra Napoli e l’hinterland. Antonio Pentangelo, assessore ai trasporti, si dice amareggiato in quanto “l’atteggiamento di uno sconsiderato scredita l’immagine di tutti i napoletani creando false convinzioni sui comportamenti dei nostri lavoratori”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©