Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo ha inveito contro un tatuatore procurandosi la ferita

Latina, prende a calci una vetrata: muore dissanguato


Latina, prende a calci una vetrata: muore dissanguato
26/06/2011, 21:06

Tragico epilogo di un episodio di follia, un uomo è ' morto dissanguato, dopo aver preso a calci una vetrata: una delle schegge gli ha reciso l'arteria femorale. Ha perso cosi' la vita Carlo Travaglia, 41 anni di Latina, che nel pomeriggio di oggi era andato nello studio di un tatuatore di Pontenuovo, zona di Sermoneta in provincia di Latina, per farsi fare un tatuaggio. Il tatuatore gli ha risposto che non poteva e, cosi', l'uomo ha iniziato a inveirgli contro anche brandendo un coltello. Il tatuatore si e' barricato dentro casa e ha chiamato la Polizia. Nel frattempo Travaglia, dopo aver scavalcato un cancello ed essere entrato nella proprieta' privata, ha iniziato a prendere a calci una vetrata e una delle schegge gli si e' conficcata in una delle due gambe recidendogli un'arteria. Inutile l'arrivo dei soccorsi che non hanno fatto altro che constatare la morte dell'uomo.
 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©