Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato all'arrivo a Fiumicino e condotto a Poggioreale

Lavitola torna in Italia


.

Lavitola torna in Italia
16/04/2012, 17:04

NAPOLI – E’ arrivato a Napoli al carcere di Poggioreale, alle 10.55 di questa mattina, Valter Lavitola. L’ex direttore dell’Avanti ha il viso teso, una camicia blu con sopra un maglioncino bianco. Su di lui indagano tre procure: quella di Roma, di Bari e di Napoli.
Oggi finisce la sua latitanza, iniziata il 14 ottobre scorso. E’ atterrato all'aeroporto di Fiumicino alle ore 6.41: Polizia e Guardia di finanza, dopo gli adempimenti per la notifica del provvedimento restrittivo, lo hanno condotto nel capoluogo partenopeo. A Napoli, il direttore dell'Avanti è sotto inchiesta nell'ambito dell'indagine sui finanziamenti all'editoria e nei prossimi giorni dovrebbe essere ascoltato anche l'indagine sugli appalti Finmeccanica. E questa mattina gli è stata notificata anche l'accusa, contenuta in una nuova ordinanza di custodia, di corruzione internazionale per presunte tangenti a politici panamensi per la realizzazione di carceri.
Il provvedimento che dispone la cattura di Lavitola è l'ordinanza del gip di Bari per induzione a rendere dichiarazioni mendaci all'autorità giudiziaria, in relazione alle testimonianze rese dall'imprenditore Gianpaolo Tarantini ai magistrati baresi che indagavano sulle escort portate nel 2008 nelle residenze dell'allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©