Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Santori: "Un contesto di degrado grave, fatto di discariche"

Lavori di bonifica per il canile abusivo di Vicolo Papa


Lavori di bonifica per il canile abusivo di Vicolo Papa
15/11/2010, 14:11

ROMA - Sono state avviate in queste ore le procedure di bonifica del canile abusivo di Vicolo Papa Leone alla Borgata Petrelli, struttura da tempo in gravissime condizioni igienico-sanitarie che giace su un terreno di proprietà ATER all’interno della Riserva Naturale della Valle dei Casali”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
“Grazie all’intervento di tecnici della ASL e dell’Ufficio Benessere degli animali del Comune di Roma – insiste Santori – coadiuvati dal Nucleo Tutela Ambientale del XV Gruppo della Polizia Municipale e dai guardia parco di Roma Natura sono stati già accalappiati circa dieci cani. Nelle prossime ore si conta di provvedere a terminare le operazioni di ricovero degli animali illegalmente ospitati nella struttura, attualmente nel numero di trenta circa fuggiti nelle aree verde circostanti della Riserva. Nelle prossime settimane l’ATER dovrebbe infine procedere alla bonifica e alla riqualificazione dell’area, sulla quale si presume sorgerà un pioppeto”.
“Da circa un anno combattiamo con il randagismo scaturente da questo canile abusivo – conclude Santori – che nelle ore notturne dà modo a decine di cani di invadere i quartieri circostanti, con casi ove si sono registrati aggressioni a persone, cani domestici, colonie feline e a pericolosi investimenti su Viale Isacco Newton degli stessi animali. Un contesto di grave degrado, fatto di discariche abusive e di pericolosa insalubrità, denunciato più volte anche da animalisti e associazioni ambientaliste, su cui era necessario porre mano in maniera determinata, nel rispetto dei cani, della tutela ambientale e dell’incolumità dei residenti. Riteniamo quindi estremamente significativo l’avvio delle odierne procedure di bonifica e riqualificazione di questa parte della Valle dei Casali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©