Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Camusso, nel Paese c'è miseria non povertà

Lavoro: Cigl, nel 2012 9mln di persone in difficoltà


Lavoro: Cigl, nel 2012 9mln di persone in difficoltà
19/02/2013, 16:04

ROMA  - Secondo Cgil,  nel 2012 le persone in difficoltà per quanto riguarda il lavoro  erano 9 milioni. Il sindacato calcola che in questa "area di difficolta", ci siano disoccupati, scoraggiati (coloro che non cercano occupazione pensando di non trovarla), cassaintegrati e lavoratori precari.

Secondo il leader di Cigl, Susanna Camusso:  "In gran parte del nostro Paese si vive in una condizione di miseria e non di povertà, di rassegnazione ed impossibilità di cambiamento".

Intervenendo da  Crotone la segretaria Cigli ha aggiunto:  "In questi anni di crisi infinita c'é stata l'interruzione della relazione tra lavoro e dignità. La parola dignità al fianco del lavoro è stata una conquista che è venuta insieme alla libertà del nostro Paese ed era legata al fatto che il tema non era semplicemente non essere più poveri".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©