Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Dichiarazioni violente di Piero Longo a La Zanzara

L'avvocato di Berlusconi: "Kabobo? Gli avrei sparato"


La pistola che possiede Longo
La pistola che possiede Longo
16/05/2013, 18:08

ROMA - Dichiarazioni pesanti, quelle rese da Piero Longo, avvocato penalista di Silvio Berlusconi, che da molti anni se lo porta appresso anche in Parlamento. Intervistato alla trasmissione La Zanzara, su Radio 24, ha commentato così la vicenda di Kobobo, il ghanese che ha ucciso tre persone a colpi di piccone: "Io gli avrei sparato con la mia pistola, immediatamente. Subito dopo aver capito cosa stava facendo, gli avrei sparato alle gambe. Basta sparare alle gambe per farlo smettere di dare picconate alla gente. Se non si fosse fermato, avrei sparato di nuovo alle gambe e poi addosso. Con chi credete di parlare? Non mi sarei andato a nascondere da qualche parte. Ho la pistola qui davanti a me, nel mio studio, anche se non posso portarla né alla Camera né in tribunale e nemmeno in treno". Ha poi specificato che ha una pistola Ruger Lcr (un piccolo revolver da tasca calibro 22 o calibro .357 a canna corta, ndr) e ha rinnovato da poco il porto d'armi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©