Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mistero sulle modalità del recupero dei resti

Le analisi confermano il ritrovamento del corpo di Baldoni


Le analisi confermano il ritrovamento del corpo di Baldoni
21/04/2010, 09:04

ROMA - Sono bastate due settimane ai Carabinieri del Ris per terminare le indagini sul DNA dei resti arrivati a Roma ed attribuiti a Dario Baldoni, il giornalista free lance ucciso in Iraq nel 2004. Ed effettivamente l'esame genetico ha confermato che quei resti gli appartengono. Inoltre i Carabinieri hanno dichiarato di avere individuato gli assassini materiali del giornalista, con l'aiuto dei servizi segreti italiani. Sarebbero tutti appartenenti al cosiddetto "Esercito islamico in Iraq", un gruppo che si è sentito in rarissime occasioni (questa è una delle poche) e che risulta quasi del tutto sconosciuto. Tanto che ci sono stati giornalisti indipendenti che hanno visto gli Stati Uniti o l'Inghilterra dietro questo fantomatico gruppo. Le indagini ufficiali invece legano il gruppo ad Al Qaeda, attraverso i finanziamenti di Abu Mus'ab al Zarqawi, all'epoca responsabile di Al Qaeda in Iraq, prima di essere ucciso da un blitz dei soldati statunitensi.
Tuttavia resta il mistero del come siano stati trovati questi resti, come mai si è pensato ad un rapporto con Baldoni e come si sia provveduto al recupero e al trasporto fino a Roma, dove sono arrivati due settimane fa. Per poi giungere a delle indagini così rapide e fulminee, dopo che per anni non è successo nulla.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©