Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presentate a Milano a Capodanno, ritirate subito

Le carte di credito illegali firmate da Lele Mora

La Visa ha denunciato l'imprenditore

Le carte di credito illegali firmate da Lele Mora
24/01/2011, 09:01

MILANO - Come si suol dire, i fischi in certi ambienti vengono presi per applausi. Un esempio è l'ultima novità che riguarda Lele Mora, un nome che ormai è tutti i giorni sui giornali. Nonostante il processo per il fallimento della società LM Management, nonostante l'indagine in corso per sfruttamento per la prostituzione (insieme ad Emilio Fede e a Nicole Minetti, per le escort reclutate per i festini ad Arcore), l'imprenditore lo scorso Capodanno ha lanciato una carta di credito, griffata col proprio nome. L'ha fatto il 31 dicembre 2010, in una festa - intitolata Welcome 2011 - al Villaggio delle Meraviglie di Milano. Una festa con tutti i vip del mondo Mediaset: c'erano tra gli altri Paolo Limiti, Platinette, Francesca Cipriani, Miriam Loddo (queste ultime spesso presenti ai festini ad Arcore), Elenoire Casalegno ed Emilio Fede; naturalmente con il solito sfondo di belle ragazze.
La carta di credito è nera con le parole scritte in oro e con le lettere LM in bella mostra; ufficialmente si appoggia al circuito Visa. Ma Visa Europa ha annunciato che la carta non è autorizzata e ha ottenuto il ritiro di tutte le carte e l'oscuramento del sito da cui si poteva richiedere; dopo di che ha inviato le relative segnalazioni a Banca d'Italia e Guardia di finanza. Il che può significare altri problemi amministrativi e penali per Mora.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©