Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le fiamme gialle di Salerno salvano un diportista nelle acque di Maiori


Le fiamme gialle di Salerno salvano un diportista nelle acque di Maiori
15/11/2011, 10:11

L’equipaggio della Vedetta “V. 626” della Sezione Operativa Navale di Salerno, durante un pattugliamento delle acque del Golfo di Salerno notava, al largo di Maiori (SA), un natante da diporto in difficoltà.
Immediatamente l’equipaggio della motovedetta si portava nei pressi dell’imbarcazione ed ha verificato che si trattava di una unità da diporto in avaria ed alla deriva, con a bordo una persona, e che l’anomalia era dovuta ad un problema tecnico del motore.
Il diportista, D.L. settantenne di Minori (SA), all’arrivo delle Fiamme Gialle, ha tirato un sospiro di sollievo, dal momento che oramai la situazione a bordo era ai limiti del panico per il guasto tecnico, poiché le condizioni meteomarine in quel momento non erano buone a causa di un forte che spingeva il natante verso il largo.
L’imbarcazione veniva rimorchiata fino al Porto di Maiori.
Pur rientrando nella normale attività marinara, i salvataggi e l’assistenza agli utenti del mare costituiscono interventi a loro modo straordinari, che richiedono prontezza, competenza, perizia e spesso una buona dose di coraggio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©