Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le iniziative in campo per Marzo Donna 2017


Le iniziative in campo per Marzo Donna 2017
17/02/2017, 17:14

Presiedute da Maria Caniglia e Francesco Vernetti, le commissioni congiunte Welfare e Pari Opportunità hanno discusso oggi delle iniziative previste per Marzo Donna 2017, il cui bando resterà aperto fino al prossimo 20 febbraio. Presenti Rosanna Persico dell’assessorato alle Pari Opportunità, Antonella Bozzaotra, presidente dell’Ordine degli Psicologi di Napoli e Paolo Valerio, docente di Psicologia clinica alla Federico II e direttore del centro di ateneo Sinapsi (Servizi per l’inclusione attiva e partecipata degli studenti).

 

In occasione dell’8 marzo, è stato pubblicato l’avviso pubblico per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per la realizzazione delle iniziative per “Marzo Donna 2017”. Tema di quest’anno è “Una rete di opportunità”, e prevede iniziative su tutto il territorio dal 2 al 31 marzo 2017. La rassegna prevede la proposta di una serie di attività basate sull’informazione, la sensibilizzazione e la promozione dei diritti delle donne. L’avviso è rivolto a istituti scolastici secondari di primo e secondo grado, ma anche a soggetti pubblici o privati e agli ordini professionali, associazioni di categoria, operatori commerciali.

Fino ad ora sono giunte circa 40 proposte, ha spiegato Rosanna Persico, ed entro il 2 marzo sarà disponibile il calendario completo delle iniziative. Particolare risalto verrà dato a quelle iniziative che favoriranno la cooperazione tra diverse realtà, dalle università ai servizi, dalle scuole agli ordini professionali. Importante sarà, per la consigliera Francesca Menna (Movimento 5 Stelle), promuovere iniziative “sistemiche” che sostengano la salute organica e psicologica delle donne, diffondendo tra i cittadini le giuste informazioni sulle politiche sociali e le misure di prevenzione disponibili. Per Mario Coppeto (Napoli in Comune a Sinistra) è necessario che l’Assessorato si interfacci con altri soggetti per promuovere il tema delle pari opportunità: fruttuosa in questo senso può essere la collaborazione con gli ordini professionali, come quello degli psicologi e degli avvocati, ma anche con particolari categorie professionali per rilanciare progetti come il “Taxi Rosa”. Su quest’ultimo punto Ciro Langella (Prima Napoli) ha ricordato che dal 2007 non c’è nel Comune di Napoli un piano di adeguamento tariffario per i taxi, un suo aggiornamento potrebbe ad esempio prevedere tariffe agevolate per le donne in particolari fasce orarie della giornata. Di una programmazione che vada oltre il mese di Marzo ha invece parlato Laura Bismuto (Dema), suggerendo invece percorsi ricchi e duraturi per la valorizzazione delle pari opportunità e un incontro con il movimento “Nonunadimeno” per sostenerne le iniziative per il prossimo 8 marzo. Antonella Bozzaotra ha ricordato l’importanza di sostenere misure che facilitino una visione di genere della società, manifestando la disponibilità dell’ordine degli psicologi ad offrire consulenze gratuite in occasione dell’8 marzo. Per Paolo Valerio “Marzo Donna 2017” dovrà essere un’occasione per sostenere temi importanti come quello dei diritti delle persone transgender: un atto di civiltà, la presa d’atto di una realtà – ha concluso Valerio – che dimostri che Napoli ha una lunga tradizione di inclusione delle differenze.

Per i presidenti Vernetti e Caniglia, è importante agire per iniziative stabili e per l’istituzionalizzazione di alcune misure di sostegno alle pari opportunità. Con questo spirito è stata convocata una prossima riunione congiunta Welfare, Pari Opportunità e Mobilità per riprendere la discussione sui piani tariffari agevolati nel servizio taxi cittadino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©