Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un centinaio di manifestanti li aspettavano all'aeroporto

Le Pen e Borghezio arrivano a Lampedusa tra le polemiche


Le Pen e Borghezio arrivano a Lampedusa tra le polemiche
14/03/2011, 14:03

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) - Non sono stati certo accolti da grida di felicità l'eurodeputato leghista Mario Borghezio e la deputata francese e probabile candidata alla Presidenza Marine Le Pen, quando sono arrivati in aereo a Lampedusa. La visita della Le Pen era stata annunciata da alcuni giorni da un comunicato del suo partito, il "Front National", un partito di estrema destra francese; comunicato nel quale si specifica che la deputata francese incontrerà anche il sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis. Al termine dell'incontro è prevista anche una conferenaz stampa.
All'aeroporto hanno trovato un centinaio di giovani lampedusani con degli striscioni, come per esempio "Il mondo è a colori, fatevene una ragione" oppure "Liberté, egalité, fraternité: aussi pour les sans-papier" ("Libertà, uguaglianza, fraternità, anche per gli extracomunitari).
In un volantino, distribuito dai giovani dell'isola, c'è scritto: "Siamo lontani dal modo di vedere le cose di Borghezio e Le Pen. Allo stesso tempo non vogliamo essere coinvolti in inutili polemiche politiche di personaggi che intendono farsi pubblicità o propaganda di partito sulle nostre spalle. Lampedusa è terra di accoglienza e solidarietà. Ripudiamo il razzismo e la xenofobia in tutte le sue forme ed espressioni". Alcuni gruppi di giovani hanno anche occupato simbolicamente la spiaggia della Guitgia

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©