Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arriva da Torino una storia che sembra una“favola di Natale”

Le rubano i regali per le figlie, aiutata dai carabinieri


Le rubano i regali per le figlie, aiutata dai carabinieri
26/12/2009, 15:12

TORINO - Arriva dalla provincia di Torino una storia che ha tutti i contorni per essere una “favola di Natale”.
Protagonista una giovane mamma derubata proprio la notte della Vigilia, dei regali che aveva comprato per le sue bambine. Nella parte di moderno Babbo Natale e dei suoi aiutanti elfi, un commerciante di giocattoli e i carabinieri di zona, grazie a cui la favola si è conclusa col più tradizionale dei “lieto fine”.
La storia si ambienta ad Alpignano(Torino) dove la donna risiede con la sua famiglia.
La giovane mamma, la notte di Natale è scesa in cantina per prendere i regali che aveva nascosto per non farli trovare alle sue bambine di tre e due anni, e posizionarli sotto l'albero di Natale. A quel punto la triste scoperta: nottetempo a visitare la casa della donna non era stato il vecchio barbuto che porta i doni ai bimbi di tutto il mondo bensì uno sconosciuto ladro che, invece, i regali se li era portati via.
Per non scontentare le sue figlie, la signora, dunque, nel cuore della notte, ha iniziato a girare per tutte le aree di servizio della provincia sperando di trovarne qualcuna aperta e di poter così comperare qualcosa che potesse sostituire i regali spariti dalla cantina. Ma si sa, la notte di Natale è festa per tutti e ogni saracinesca rimane chiusa.
A risolvere la situazione è stato il capitano Massimo Pesa, comandante della compagnia di Rivoli (Torino), il quale, ascoltando i resoconti degli interventi delle pattuglie, era venuto a conoscenza dell'episodio di Alpignano. «Anche io -ha raccontato successivamente il militare- avevo messo i doni dei miei figli in cantina in attesa del Natale. Ho pensato alla delusione che avrebbero provato quelle bimbe e ho cercato di dare alla madre una mano». E così il carabiniere dal cuore d'oro, ha contattato un commerciante di giocattoli di Giaveno(Torino) che, in pieno spirito natalizio, ha aperto il suo negozio alle 4 del mattino del 25 dicembre, permettendo alla giovane mamma di fare uno speciale shopping notturno e di godersi il sorriso delle sue figlie la mattina dopo mentre scartavano i pacchetti di Natale.
Il ladro al momento non è stato ancora individuato ma le indagini proseguono

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©