Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le tipicità campane negli autogrill esteri


Le tipicità campane negli autogrill esteri
25/05/2010, 09:05


NAPOLI - Promuovere le tipicità locali diffondendole in larga scala sui mercati esteri. E’ questa la finalità dell’interessante iniziativa messa in piedi da Unioncamere Campania che ha promosso la distribuzione di alcune delle perle della tavola campana negli Autogrill Svizzeri. Tra i vari prodotti che troveranno spazio nei punti di ristoro autostradale più apprezzati, sicuramente l’oro bianco e l’oro rosso, al secolo mozzarella di bufala e pomodoro San Marzano. Trasporti aerei e facile sdoganamento consentiranno di far arrivare quotidianamente la mozzarella sul mercato svizzero, dove è già molto apprezzata, per essere poi distribuita nei punti Autogrill. Anche i salumi, tipici particolarmente delle zone interne della Campania, troveranno un posto d’onore. “L’esaltazione delle nostre eccellenze produttive campane quale valore aggiunto su cui puntare per accompagnare le imprese nei processi di internazionalizzazione è l’obiettivo di una serie di progetti approvati e che vedranno le nostre aziende sui mercati svizzeri, spagnoli, francesi e canadesi”, ha dichiarato il presidente Unioncamere Campania Augusto Strianese. “L’iniziativa che avviamo in Svizzera – continua il presidente - sarà, poi, replicata anche negli Autogrill spagnoli. Con questo progetto intendiamo dare una mano fattiva alle aziende nel loro processo di internazionalizzazione, divenuto ormai fondamentale in questa fase di crescita economica che vede l’enogastronomia campana ottenere grandi risultati”. Tra le altre iniziative approvate nel corso dell’ultimo Consiglio Direttivo, la valorizzazione di produzioni tipiche agroalimentari della filiera biologica, sempre sul mercato francese, attraverso la partecipazione di aziende di settore campane alla Fiera Internazionale di Marsiglia; seguirà una mini campagna natalizia di prodotti biologici campani presso alcune boutiques biologiche specializzate francesi, per concludersi con una campagna promozionale e commerciale dei prodotti agroalimentari campani presso i circuiti di distribuzione bio francesi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©