Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

LECCE: CLIENTE INSODDISFATTO DENUNCIA PROSTITUTA CINESE


LECCE: CLIENTE INSODDISFATTO DENUNCIA PROSTITUTA CINESE
21/01/2009, 09:01

Un anziano, insoddisfatto della prestazione sessuale consumata con una prostituta cinese, ha denunciato la donna ai Carabinieri, che l'hanno arrestata per non avere il permesso di soggiorno. Nessuno, nel palazzo in cui operava la donna, si era mai accorto del "mestiere" praticato dalla signorina.

Ecco un esempio di che cosa significa quello che pomposamente viene chiamato "inasprimento delle pene contro la prostituzione". Che chi decide di praticare questo mestiere, oltre all'umiliazione del fatto in sè, viene anche messa in balia dei clienti, oltre che essere in balia dei suoi sfruttatori. I quali possono fare quello che vogliono perchè il reato comunque è punito con pene non troppo alte.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©