Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Due colpi di pistola, uno alla testa e uno al braccio

Lecce: Muore operaio sul palco della Pausini

Investigatori "un caso dai contorni strani"

Lecce: Muore operaio sul palco della Pausini
02/08/2012, 19:56

LECCE -  La storia si ripete ed u altro operaio perde la vita su di un palcoscenico. Questa volta però si sospetta  di un vero  e proprio agguato e non più del solito incidente sul luogo di lavoro.

A perdere la vita è stato un ragazzo di 20 anni che stava lavorando sul palco in allestimento per il concerto di Laura Pausini che si terrà  sabato a Lecce, in Piazza Palio.

Valentino Spalluto, questo è il nome della vittima di Surbo (Lecce) che intorno alle 17,00, mentre stava lavorando in piazza Palio, all’ingresso della strada che porta alla marina di San Cataldo, insieme con il suocero, è stato colpito da due colpi di pistola.

In quel momento i due si trovavano impegnati nel monitoraggio di un ponteggio del palco, per conto  di una ditta specializzata del settore.

La dinamica del delitto è stata descritta dal suocero che ha riferito agli inquirenti  di aver sentito alcuni colpi di arma da fuoco, riuscendo a vedere giusto in tempo un individuo fuggito a grande velocità a bordo di uno scooter. L’uomo portava un casco nero e una maglietta nera .

Solo in un secondo momento il suocero si è accorto del corpo del genero disteso per terra in una pozza di sangue.

All’arrivo dei sanitari del 118 sul posto, non si è potuto fare altro che constatare la morte del giovane .

L’esame del corpo ha confermato che ad aver colpito Valentino Spalluto sono stati due colpi di pistola: uno alla testa  e uno ad un braccio.

Attualmente la polizia sta interrogando le  molte persone presenti sul posto e che potrebbero dare una mano a definire i tratti  di un caso che gli investigatori hanno denominato “un caso dai contorni strani”.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©