Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I deputati del Carroccio si richiamano alla Corte Europea

Lega: bisogna esporre il crocefisso alla Camera


Lega: bisogna esporre il crocefisso alla Camera
14/07/2011, 10:07

ROMA - La Lega vuole he ci sia il crocefisso nell'aula della Camera dei Deputati. E' quanto c'è scritto in una lettera inviata al Presidente della Camera Gianfranco Fini, firmata da diversi esponenti del Carroccio, nella quale si scrive: "Con sentenza definitiva del 18 marzo 2011 la Corte europea dei diritti dell'uomo, riguardo all'esposizione del crocifisso negli edifici pubblici, ha accolto il ricorso dell'Italia stabilendo con estrema chiarezza che l'esposizione del crocifisso non costituisce alcuna violazione alla libertà religiosa, ma è il riflesso della cultura cattolica, maggioritaria nel Paese. Sarebbe quindi un errore imperdonabile per il nostro Paese ignorare da dove deriva la sua stessa democrazia. E' infatti innegabile che sia proprio la tradizione cristiana ad aver consegnato alla storia il moderno concetto di persona, cioè dell'individuo che in quanto tale, prima ancora di essere cittadino, è portatore di dignità e di diritti".
Se pensiamo che proprio in nome della religione pochi giorni fa è stata approvata alla Camera dei Deputati una legge, quella sul biotestamento, che condanna tutti i cittadini italiani ad essere ostaggi dello Stato, in caso di grave malattia, anche se uno volesse farla finita, c'è una certa contraddittorietà. Oppure i principi religiosi contano solo quando bisogna lisciare il pelo al Vaticano?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©