Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il comandante Piricelli propone tavolo con i sindaci

Legalità: il comune di Casavatore in prima linea

Il 19 marzo a casal di Principe per Don Peppino Diana

Legalità: il comune di Casavatore in prima linea
17/03/2014, 13:21

CASAVATORE (NA) -

Presso l’ aula consiliare del comune di Casavatore, in provincia di Napoli, si è tenuta la cerimonia di giuramento di sette giovani ufficiali della Polizia Locale. Grande è stata l’ emozione per i tantissimi cittadini che hanno voluto assistere alla celebrazione. L’ evento organizzato dal comandante colonnello della Polizia Municipale, Antonio Piricelli, ha avuto come relatore Federico Bisceglia, sostituto procuratore della Repubblica di Napoli Nord, il quale ha parlato soprattutto di quelle tematiche legate all’ ambiente, una risorsa vitale da tutelare e salvaguardare ponendo l ‘accento sul fondamentale ruolo che la Polizia Locale è chiamata a svolgere su questo punto.

Presenti anche numerosi rappresentanti delle istituzioni politiche e delle forze dell’ ordine tra cui Corrado Gabriele, consigliere regionale e membro della commissione contro le eco-mafie, i sindaci di Casavatore, Salvatore Sannino, di Casoria, Vincenzo Carfora, di Ischia, Giuseppe Ferrandino, di Mugnano, Giovanni Porcelli, di Volla, Angelo Guadagno, di Cardito, Giuseppe Cirillo, di Crispano, Carlo Esposito, di Forio d’ Ischia, Francesco Del Deo, il vice-questore aggiunto del commissariato di Afragola, Sergio Di Mauro, il segretario regionale dell’ associazione nazionale comandanti ed ufficiali della Polizia Locale, colonnello Gennaro Sallustro, il comandante della Polizia Municipale di Afragola, Luigi Maiello, il collega di Cardito, Vincenzo Capoluongo, quello di Volla, Giuseppe Formisano, di Casoria, Giovanni Cresci e di Giuglaino, Maria rosaria Petrillo accompagnata dal suo vice, Carmine Petraio.

Nel loro intervento tutti i sindaci hanno riconosciuto che quello dei “confini” tra i vari comuni della provincia di Napoli rappresenta un vero e proprio problema per la Polizia Locale per il mantenimento della legalità. “Confini” che molto spesso diventano “terre di nessuno”, dove è facile trasgredire la legge a danno della collettività. Ed è su questo argomento che il comandante Piricelli ha lanciato la sua idea per risolvere la questione “confini”: un tavolo unico con tutti i sindaci del napoletano che, sotto la regia di Regione Campania e Provincia di Napoli, dia più forza e qualifiche agli agenti della Polizia Municipale e soprattutto una più ampia area di azione e controllo allo scopo di abbattere i confini tra i comuni limitrofi e garantire una maggiore e continua presenza di forze di polizia per contrastare al meglio i reati. Piricelli ha in pratica sottolineato che c’è urgenza di una vera e propria forza sinergica tra i comuni della provincia di Napoli e le varie forze di polizia e che è già in atto a Casavatore.

In virtù di questa proposta il comune di Casal di Principe, nel casertano, ha invitato il sindaco Sannino ed il comandante Piricelli a collaborare alla celebrazione del ventennale della morte di Don Peppino Diana, il parroco che pagò con la vita il suo impegno contro la camorra. Evento che si svolgerà mercoledì 19 marzo proprio a Casal di Principe. Il comandante della Polizia Locale di Casal di Principe, Luigi Maiello, ha già contattato il collega di Casavatore Piricelli per dar vita ad una stretta collaborazione tra i due comuni.

 

Commenta Stampa
di Giovanni Concas
Riproduzione riservata ©