Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Legambiente: "Ultimi giorni per aderire a Puliamo il Mondo , le olimpiadi delle città pulita"


Legambiente: 'Ultimi giorni per aderire a Puliamo il Mondo , le olimpiadi delle città pulita'
13/09/2012, 13:06

“Anche un rifiuto abbandonato è un grande disastro ambientale ”: è questo lo slogan di Puliamo il Mondo 2012, la versione italiana del più grande evento di volontariato ambientale nel mondo, “Clean Up the World”, organizzata in Italia da Legambiente che si svolgerà dal 28 al 30 settembre. Quest’anno la più grande iniziativa internazionale di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai,  festeggia i suoi 20 anni con tantissime iniziative, coinvolgendo migliaia di volontari per liberare dalla spazzatura strade e giardini  e promuovere un’efficiente gestione dei rifiuti. Conto alla rovescia per comuni, cittadini per un grande fine settimana di grande pulizie con  un esercito di volontari muniti di guanti, rastrelli e ramazze che si ritroveranno in ogni parte della nostra regione  per ripulire dai rifiuti abbandonati strade, piazze, parchi, spiagge e fiumi.
Ad oggi in Campania si va verso  il record di adesioni: circa 10mila i kit distribuiti ai volontari chiamati a raccolta da Legambiente che ripuliranno le aree nei più piccoli comuni come nelle grandi città, si cimenteranno in quelle più spettacolari sui fondali, in canoa sui fiumi o nei crateri dei vulcani, alle quelle urbane che si concentrano su interstizi di verde abbandonato, discariche abusive, piccole e grandi terre di nessuno riconquistate alla fruizione pubblica dalla azione dei volontari. Un'azione concreta di recupero ambientale, ma anche un segnale forte alle istituzioni e ai cittadini per richiamarli a una maggiore attenzione alla tutela del territorio. Ad oggi maglia rosa per adesioni spetta alla Provincia di Salerno  (con il 39% dei comuni coinvolti), seguita dalla Provincia di Caserta (con il 26%) e la Provincia di Napoli (con il 17%). In prima fila i parchi nazionali. I comuni del Parco Nazionale del Vesuvio saranno impegnati nella pulizia di aree dell’immenso patrimonio geologico, archeologico del Somma Vesuvio. Interventi significativi sono previsti sul Gran Cono quota mille, sulle lave del 1944, conetti di scorie dell’eruzione del 472. In prima fila anche l’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano che ha mobilitato i Comuni, le Comunità Montane,  le Associazioni di volontariato ambientale e soprattutto le scuole del territorio che saranno coinvolti nella rimozione di rifiuti lungo i sentieri del Parco, pulizia delle spiagge, lungo le rive dei fiumi, pulizia dei boschi.  “La partecipazione diretta dei cittadini alle operazioni di pulizia del territorio è un fattore fondamentale per scuotere le amministrazioni e chiedere una diversa determinazione nell’affrontare la questione dello smaltimento dei rifiuti – ha dichiarato Michele Buonomo, presidente regionale  di Legambiente -. Puliamo il Mondo è quindi un'azione simbolica ma estremamente concreta, con l'obiettivo di recuperare numerosi luoghi al degrado e, allo stesso tempo, di promuovere una gestione sostenibile ed efficiente del problema rifiuti e maggiore attenzione al territorio. Il coinvolgimento del mondo della scuola resta uno dei punti di forza di Puliamo il Mondo – conclude Buonomo di Legambiente- sarà poi compito di chi amministra il territorio fornire loro le condizioni per continuare a rispettare l’ambiente, a cominciare da una gestione sostenibile dei rifiuti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©