Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' polemica per la denuncia fatta dalla madre su Facebook

"Lei è razzista", gelataia si rifiuta di servire Matteo Salvini


'Lei è razzista', gelataia si rifiuta di servire Matteo Salvini
22/03/2018, 19:13

MILANO - E' scoppiata una polemica sui social network, per il comportamento di una gelataia milanese, polemica che ha destato molte reazioni. 

Tutto è iniziato alcuni giorni fa, quando il segretario della Lega Nord Matteo Salvini si è recato in una gelateria milanese, "Baci Sottozero". Ma quando è toccato a lui scegliere, la commessa si è rifiutata di servirlo, accusandolo di essere razzista, e ha lasciato l'incarico ad una collega. Su quello che è successo dopo ci sono due versioni contrastanti. Il titolare del negozio afferma che la ragazza (che aveva un contratto a termine di 10 giorni) è stata rimproverata e che in reazione si è tolta il grembiule e se ne è andata. La mamma della ragazza, invece, ha scritto un post su Facebook - che è stato cancellato dopo qualche ora - in cui accusa Salvini di aver telefonato al proprietario della gelateria per ottenerne il licenziamento. Salvini ha postato a sua volta su Facebook un messaggio in cui afferma di non aver fatto alcuna telefonata al titolare della gelateria. Sui post sia della mamma della ragazza (che è un ex assessore del Comune di Corsico, eletta nelle file di Forza Italia) che quello di Salvini sono stati subissati di commenti, divisi tra chi difende il diritto della ragazza di fare quello che ha fatto e chi la condanna. Ma la sostanza è che adesso quella ragazza è senza lavoro. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©