Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma la Procura non acconsentirà agli arresti domiciliari

Lele Mora chiede il patteggiamento a 4 anni e 3 mesi per bancarotta


Lele Mora chiede il patteggiamento a 4 anni e 3 mesi per bancarotta
19/10/2011, 16:10

MILANO - Dopo un primo tentativo respinto dai Pm Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci, i legali di Lele Mora hanno presentato una richiesta di patteggiamento, con una pena finale di 4 anni e 3 mesi. Così si dovrebbe chiudere il processo per la bancarotta della LmManagement. Nella proposta di patteggiamento c'era anche la richiesta degli arresti domiciliari, dopo che nelle ultime settimane Mora si era sentito male ed era stato ricoverato in ospedale. Ma su questo la Procura pare che non sia d'accordo, e senza accordo dovrà decidere il Gip Fabio Antezza, davanti cui le parti andranno tra la fine di novembre e l'inizio di dicembre.
Restano però aperti altri due processi: quello per favoreggiamento della prostituzione anche minorile (quello che è meglio conosciuto come "processo Ruby", dove è processato con Nicole Minetti ed Emilio Fede) e quello, ancora in fase di indagine, per il fallimento di una società intestata alla figlia Diana.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©