Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La perizia era stata ordinata dal Gip

"Lele Mora può restare in carcere", parola di perito


'Lele Mora può restare in carcere', parola di perito
23/01/2012, 11:01

MILANO - Lele Mora può restare in carcere, le sue condizioni di salute sono "compatibili" con la detenzione carceraria. A dirlo Antonio Marigliano, il medico chiamato dal Gip Elisabetta Meyer per una perizia tecnica sul detenuto, per cui i difensori hanno chiesto la scarcerazione o gli arresti domiciliari. Si tratta di un passaggio dovuto, dato che i legali dell'imprenditore hanno fatto presente che il loro assistito è sceso di 30 Kg. da quando è detenuto e per un certo periodo ha anche dovuto usare la sedia a rotelle perchè non riusciva a stare in piedi.
A questo vanno aggiunti un episodio in cui Mora è stato male ed è stato ricoverato per un paio di settimane all'ospedale, ed un altro episodio in cui l'imprenditore avrebbe tentato il suicidio chiudendosi la bocca e in parte il naso con dello scotch.
Finora sono state avanzate diverse richieste per la scarcerazione, sempre respinte perchè l'imprenditore, in galera per la bancarotta della Lm Management, potrebbe scappare all'estero, dato che lo si sospetta di avere fondi segreti all'estero.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©