Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Chiusi due aeroporti

L'Etna erutta e la Sicilia si ferma


L'Etna erutta e la Sicilia si ferma
16/12/2013, 12:07

CATANIA – Va a vanti da ieri pomeriggio la fase eruttiva dell’Etna che sta creando notevoli ripercussioni sui trasporti e i collegamenti che interessano la Sicilia sudorientale. Nonostante il fenomeno interessi solamente la parte sommitale del vulcano attivo più alto d'Europa, sono parecchi i disagi arrecati alla circolazione di cose e persone.

Gli aeroporti di Catania e Comiso, in provincia di Ragusa, sono chiusi dalle 18 di ieri e, su decisione dell’unità di crisi degli scali, non sono ancora tornati operativi per la presenza di cenere lavica emessa dal vulcano. A Catania sono stati cancellati finora 23 voli in partenza e 14 in arrivo, mentre altri 9 sono stati dirottati sul Falcone-Borsellino di Palermo.

In questi minuti si sta svolgendo una riunione dell'unità di crisi dell’aeroporto per valutare gli sviluppi dell'attività vulcanica e decidere il da farsi.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©