Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La busta recapitata a Ceppaloni e intestata alla famiglia

Lettera minatoria e proiettili per Sandra Mastella


Lettera minatoria e proiettili per Sandra Mastella
04/06/2010, 13:06

CEPPALONI (BENEVENTO) - Una lettera di minacce, chiusa in una busta insieme a cinque proiettili, è arrivata a Ceppaloni, a casa della famiglia Mastella. A riceverla la domestica di casa, che l'ha consegnata a Sandra Mastella. All'interno la lettera, firmata "Nuove Brigate Rosse", con minacce per lei, per il Presidente della Regione Stefano Caldoro e all'assessore Severino Nappi. Dei cinque proiettili, due erano esplosi e tre no. Il tutto è stato consegnato ai Carabinieri, per le indagini del caso.
Non si tratta di un episodio isolato. E' diverso tempo che i cellulari della famiglia Mastella ricevono SMS minatori o similari; è successo a SAndra Mastella anche quando è stata ricoverata al Fatebenefratelli di Benevento per un piccolo intervento chirurgico. Ma finora non sono stati trovati i responsabili di questa azione

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati