Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

"Mi disse che quando era minorenne ci fu un rapporto"

L'ex agente di Noemi Letizia: "Fece sesso con Berlusconi"

Francesco Chiesa Soprani intervistato a 'Servizio Pubblico'

L'ex agente di Noemi Letizia: 'Fece sesso con Berlusconi'
11/04/2013, 15:14

Dichiarazioni choc dell'ex agente di Noemi Letizia, la ragazza diventata famosa per aver dato a Berlusconi l'appellativo 'Papi'. Stasera ci sarà anche lui, Francesco Chiesa Soprani a Servizio Pubblico su La7. "Noemi mi disse di come conobbe il premier e mi spiegò che quando era minorenne, a Roma, ci fu un rapporto consenziente".
Nel programma di Michele Santoro, riporterà una confidenza piuttosto piccante l'ex agente della giovane che ebbe tra gli invitati del suo diciottesimo compleanno proprio Silvio Berlusconi. "Non voglio che l'Italia venga governata da certi personaggi o comunque che gli italiani non si rendano conto di chi è una persona. Non era amico del padre, e siccome questo lo so, lo voglio dire agli italiani. Domani mi minacciano? Mi sparano? Sono contento così". Parla a ruota libera Francesco Chiesa Soprani a proposito della ragazza di Portici, in provincia di Napoli, e della millantata amicizia tra il padre di Noemi Letizia e Berlusconi. "Lei si gode i soldi che si è presa, immagino. Io ebbi il numero da Emilio Fede, la chiamai, pagai l'aereo a lei e al padre, che mi disse di essere stato già pagato da Berlusconi".
L'ex agente di Noemi Letizia fa anche il nome di Ruby, a proposito di una conversazione tra lui e la giovane marocchina: "Io gli spiegai che facevo l'agente televisivo e Ruby mi disse 'Guardi che qua io ho già Lele Mora, Emilio Fede e Silvio Berlusconi che si stanno occupando di me, siccome sono minorenne. Io sto qua perché mi pagano la casa, mi danno i soldi, mi fanno divertire".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©