Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scritte lettere che accusano i PM di persecuzione

L'ex assessore Prosperini ha tentato il suicidio


L'ex assessore Prosperini ha tentato il suicidio
25/03/2010, 14:03

MILANO - L'ex assessore Piergianni Prosperini, agli arresti domiciliari da una settimana, dopo essere stato arrestato a dicembre per corruzione, turbativa d'asta e truffa, avrebbe tentato il suicidio. Secondo quanto si è appreso, aveva dei tagli sulle braccia e sulle gambe, ma è stato ricoverato in ospedale con un codice verde, segno che non erano ferite gravi. prosperini avrebbe lasciato anche tre lettere di addio: una alla figlia, una alla moglie ed una ai magistrati, nei quali li accusava di persecuzione giudiziaria. A dare l'allarme è stata proprio la moglie, alle 8 di questa mattina, chiamando il 118.
Prosperini aveva concordato, tramite i suoi legali, con il Pubblico Ministero una pena a 3 anni e 5 mesi, più una multa di 1500 euro, per risolvere i suoi problemi giudiziari. La richiesta, avanzata venerdì scorso, deve essere valutata dal Gup Gloria Gambitta, per verificare se la pena è congrua rispetto ai reati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©