Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Tra i feriti anche quattro quindicenni

L'ex calciatore Carrera travolge e uccide due ragazze

Drammatico incidente stradale sulla A4, tra Bergano e Milano

L'ex calciatore Carrera travolge e uccide due ragazze
01/01/2011, 16:01

MILANO - Dovevano festeggiare il nuovo anno, come ogni anno, tra risate e progetti futuri; un drammatico incidente alla "final destination", però, la scorsa notte ha spezzato la vita di due 23enni bergamasche che stavano tornando a casa in una ford Ka.
Le dinamiche dello scontro parlano di quattro automobili coinvolte in fasi diverse: le due giovani vittime, Chiara Varani di Endine Gaiano e Patrizia Paninforni di San Giovanni Bianco, insieme ad un altra amica, stavano rincasando dopo i festeggiamenti di Capodanno. Improvvisamente, la loro Ford Ka, viene violentemente tamponata da una Fiat Punto. Il guidatore è P.B, 38enne di Camisano Vicentino che probabilmente era  al volante in stato di ebrezza. La piccola Ka si ribalta, mentre, la Punto, viene a sua volta tamponata da una Mercedes.
Dopo l'enorme spavento ed il violento urto, gli occupanti dell'auto miracolosamente illesi tentano di uscire dai propri veicoli. Sono le 3:30 circa e sulla stessa strada sta viaggiando con la sua Mercedes anche l'ex calciatore di Juventus ed Atalanta Massimo Carrera. Lo sportivo non riesce a vedere in tempo le auto incidentate (che avevano le luci spente) e travolge a piena velocità proprio la Ka occupata dalle due giovani ancora intrappolate. L'impatto è purtroppo letale per entrambe: Chiara muore sul colpo mentre Patrizia saluta per sempre i suoi cari (che hanno autorizzato l'espianto delle cornee) poco dopo il ricovero nell'ospedale Riuniti di Bergamo.
In tutto, i feriti causati dal terribile incidente, sono undici e tutti ricoverati tra il Riunuiti,  le cliniche Gavazzeni di Bergamo e gli ospedali di Seriate e Zingonia. Tra di loro ci sono anche quattro quindicenni, lo stesso Carrera e la moglie. Per la donna, stando a quanto riferisce anche il Corriere Della Sera, è stata necessaria l'amputazione delle falangi da tre dita.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©