Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Squallido episodio di potere.

L'ex Ministro Trenta sulla casa contestata: "La lasceremo"


L'ex Ministro Trenta sulla casa contestata: 'La lasceremo'
19/11/2019, 10:00

ROMA - L'ex Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha annunciato che lascerà presto l'appartamento che le era stato assegnato come Ministro e che alla sua decadenza era stato poi assegnato al marito, maggiore dell'esercito Claudio Passarelli. Negli ultimi tempi, quando si era saputo di questa assegnazione di favore, si era sollevato un gran polverone. La Trenta aveva cercato di giustificarsi, dicendo che le serve una casa più grande "per mantenere le relazioni sociali" e che comunque pagava un affitto da 540 euro al mese (per una casa di 180 metri a Roma è regalata, visti i prezzi esorbitanti degli affitti nella capitale). Ma gli attacchi ricevuti anche dal Movimento 5 Stelle attraverso il loro blog e da Luigi Di Maio l'hanno convinta a lasciar perdere. 

Resta una faccenda squallida, dove la ministra ha abusato del proprio potere per ottenere una assegnazione per il marito (e quindi per se stessa, in fin dei conti) quanto meno improvvida, anche se probabilmente non illegale. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©