Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L?accusa era di rivelazione di segreto d'ufficio

L'ex Pm Achille Toro patteggia 8 mesi, era nella "cricca" di Anemone


L'ex Pm Achille Toro patteggia 8 mesi, era nella 'cricca' di Anemone
12/07/2011, 11:07

PERUGIA - Achille Toro, ex Pubblico Ministero nel capoluogo romano, ha patteggiato oggi davanti al Gup di Perugia una pena ad 8 mesi di reclusione, con pena sospesa, per le accuse di rivelazione di segreto d'ufficio. Insieme a lui è stato condannato a 6 mesi - sempre col patteggiamento e a pena sospesa - il figlio Camillo.
Toro era accusato di aver rivelato che il gruppo che ruotava intorno all'imprenditore Diego Anemone che si occupava dei lavori per il G8 alla Maddalena era sotto indagine; una indagine che poi ha portato a rinvii a giudizio e misure cautelari. Il figlio è implicato in quanto avrebbe fatto da tramite, per conto del padre in alcune occasioni.
Interessante la coincidenza che il Pm - ora dimessosi dalla magistratura - è anche quello che ha indagato Gioacchino Genchi accusandolo di aver spiato illecitamente altrepersone (accuse rivelatesi infondate) e che gli sequestrò i computer con cui lo stesso lavorava, rifiutandosi per alcune settimane di restituirglieli, anche dopo l'ordinanza della Corte di Cassazione che stabiliva l'illeggittimità dell'ordinanza di sequestro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©