Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

E' accusato di abuso d'ufficio e di favoreggiamento

L'ex Pm Laudati rinviato a giudizio per la vicenda Tarantini


L'ex Pm di Bari Laudati
L'ex Pm di Bari Laudati
25/02/2014, 17:54

LECCE - Antonio Laudati, ex Pm di Bari, è stato rinviato a giudizio, con le accuse di abuso d'ufficio e favoreggiamento personale nei confronti di Gianpaolo Tarantini, quando quest'ultimo era indagato per favoreggiamento della prostituzione. 

Secondo l'accusa, Laudati, abusò del suo ruolo di procuratore capo per interferire sul Pm a cui il caso era assegnato, il dottor Giuseppe Scelsi, e sulla Polizia giudiziaria che indagava. Lo scopo era rallentare le indagini per favorire Tarantini dandogli la possibilità di avere pià tempo per nascondere le prove. Una accusa che Laudati ha sempre negato e su cui Scelsi (a sua volta indagato per alcune intercettazioni illegali fatte alla collega Digeronimo) ha presentato una corposa documentazione di prova, a cui i legali di Laudati hanno risposto con una altrettando corposa memoria difensiva. Adesso sarà il Tribunale di Lecce a decidere su chi ha ragione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©