Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Al Trianon 100 imprese contro la camorra

"Libera", inizia il cammino verso il 21 marzo


.

'Libera', inizia il cammino verso il 21 marzo
04/03/2009, 12:03

“Le 100 imprese contro la camorra sono l’esempio che fare gli imprenditori a Napoli è possibile, denunciando gli estorsori senza sentirsi deboli grazie all’appoggio delle associazioni antiracket”. Tano Grasso, presidente onorario della Fai (Federazione delle associazioni antiracket e antiusura), è il primo ad arrivare a Napoli al teatro Trianon Viviani di Forcella. La giornata è il primo importante passo verso la giornata nazionale contro le mafie che vedrà tutti i familiari delle vittime della criminalità organizzata sfilare sul lungomare fino a Piazza Plebiscito. “100 imprese verso il 21 marzo, Libera impresa libera dalla camorra”. L’incontro, organizzato da “Libera Campania” e dall’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Campania, ha visto la partecipazione di personalità in primo piano nella lotta alla criminalità. Dal presidente del GIP di Napoli Bruno D’Urso al presidente dell’associazione Libera Don Luigi Ciotti. Sul palco l’Assessore Andrea Cozzolino, il presidente di Unioncamere Campania Gaetano Cola. Poi Silvana Fucito, l’imprenditrice antiracket e il presidente dell’ASCOM Antonio Pace. A far gli onori casa il presidente di “Libera” Campania Geppino Fiorenza, e il presidente del Trianon Samuele Ciambriello.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©