Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Liberata Rimsha, la piccola accusata di blasfemia


Liberata Rimsha, la piccola accusata di blasfemia
08/09/2012, 17:49

PAKISTAN – È stata scarcerata Rimsha Masih, la bimba che il 16 agosto scorso fu arrestata per blasfemia dopo aver bruciato alcune pagine del Corano. La bambina, che soffre di un grave ritardo mentale ha lasciato il carcere a bordo di un elicottero diretto a Islamabad. Dei testimoni hanno riferito che con lei c’erano anche due funzionari del ministero.

La scarcerazione è costata ai suoi legali un milione di rupie equivalenti a circa 8.300 euro. Rimsha resterà sotto protezione in un luogo segreto fino alle prossime udienze del processo, come ha confermato il Ministro dell’Interno Rehman Malik.

Per quanto riguarda la colpevolezza o l’innocenza della bimba, uno dei legali ha precisato: “L’inchiesta è ancora in corso”. Lo scorso finesettimana la polizia ha arrestato l’imam che aveva denunciato per blasfemia Rimsha, per aver messo appositamente delle pagine del Corano in mezzo ai fogli bruciati, col chiaro intento di costruire false prove contro la bambina.

 

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©