Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Resta il divieto di ricoprire ruoli negli enti coinvolti

Liberato Cateno de Luca (Udc), ma se la prende con i giudici


Liberato Cateno de Luca (Udc), ma se la prende con i giudici
20/11/2017, 11:40

MESSINA - Cateno De Luca, eletto alla Regione Sicilia nelle file dell'Udc e arrestato due giorni dopo per associazione a delinquere finalizzata all'evasione fiscale. è un uomo libero. Il Tribunale del Riesame ha accolto la richiesta di liberazione avanzata dall'avvocato Carlo Taormina, difensore di De Luca. Rimane solo il divieto di avere ruoli apicali negli enti coinvolti nella vicenda. 

In realtà, i motivi per tenere De Luca agli arresti sono cessati quando il coimputato Carmelo Satta si è dimesso dalla Fenapi, uno degli enti in questione. Essendo gli arresti motivati dal rischio di reiterazione dle reato, senza l'appoggio della Fenapi tale reiterazione non è possibile. 

Tuttavia, appena libero De Luca ha ripreso i suoi attacchi alla magistratura, in un video pubblicato su Facebook. Attacchi a cui ha risposto con una nota la corrente di Magistratura Indipendente, che ha espresso solidarietà ai colleghi di Messina e ha chiesto al CSM di intervenire a difesa dei magistrati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©