Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gli Stati Uniti continuano a chiederne l'estradizione

Liberato su cauzione il fondatore di Megaupload

Il giudice ha dichiarato che non c'è rischio di fuga

Liberato su cauzione il fondatore di Megaupload
22/02/2012, 11:02

A un mese dalla chiusura del sito web di condivisione file Megaupload, il suo fondatore Kim Schmitz, in arte ‘Kim Dotcom’ è stato liberato oggi su cauzione dalla giustizia neozelandese. Il miliardario tedesco di 38 anni era stato arrestato il 20 gennaio scorso nella sua residenza di Auckland assieme ad altri tre responsabili di Megaupload. Adesso è libero, ma non potrà utilizzare Internet e dovrà portare un braccialetto elettronico. Intanto gli Stati Uniti chiedono l’estradizione del fondatore di Megaupload, creato nel 2005 con base a Hong Kong, che attirava 50 milioni di utenti al giorno.
“Sono contento di anadre a casa e di poter rivedere i miei tre bambini e mia moglie incinta – ha detto ai giornalisti ‘Kim Dotcom’, accusato di violazione di copyright –. Immagino capiate che è tutto quello che mi sento di dire in questo momento”. Il giudice Nevin Dawson ha decretato la sua libertà perché il rischio di fuga è ridotto dal momento in cui i beni di ‘Kim Dotcom’ sono stati sequestrati e gli inquirenti non hanno trovato nessun altro conto bancario a suo nome.
 

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©