Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

L'uomo era stato colto in flagrante a scuola con un bambino

Libero insegnante accusato di pedofilia, i genitori protestano


Libero insegnante accusato di pedofilia, i genitori protestano
17/04/2013, 11:02

BERGAMO - Come si fa a mandare il proprio figlio in una scuola dove c'è un insegnante sotto processo per pedofilia e colto in flagrante? E' la domanda che molti genitori di un paesino della Bassa bergamasca si stanno facendo, e per questo stanno protestano, rifiutandosi di mandare i propri figli a scuola. 
L'insegnante in questione, 61 anni, venne arrestato un anno fa, mentre si appartava all'interno della scuola con un alunno, dopo alcune segnalazioni provenienti dai genitori e l'installazione di telecamere per sorvegliare il luogo dove l'uomo si appartava. Venne deciso, come prevede la legge, la detenzione cautelare in carcere per sei mesi, prolungata per altri sei; ma adesso la carcerazione è finita e quindi l'insegnante è tornato a scuola.
Ma i genitori hanno protestato, temendo per l'incolumità dei propri figli, e si sono rifiutati di mandarli in classe. A loro si è aggiunta Forza Nuova, che ha alimentato la tensione con uno striscione con su scritto "Pena di morte". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©