Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intanto, le partenze continuano, ma nessuno li salva

Libia: recuperati i corpi di 6 delle 67 vittime del naufragio di 2 giorni fa


Libia: recuperati i corpi di 6 delle 67 vittime del naufragio di 2 giorni fa
22/11/2019, 16:44

MAR MEDITERRANEO - Ufficialmente non c'è stato nessun naufragio, con 67 vittime, come denunciato da un pescatore. L'Italia non ha mandato nessuna nave a vedere se era possibile salvarne qualcuno. E adesso i corpi stanno cominciando ad arrivare in Libia. Sei cadaveri annegati sono stati recuperati sulla costa libica, e potrebbero essere di quel naufragio. Ma potrebbero essere anche dei tanti naufragi che ci sono ogni giorno e di cui nessuno ha notizia perchè le uniche navi che si preoccupano di salvare i naufraghi sono quelle delle Ong, che però poi devono combattere con il governo italiano che rifiuta di farle sbarcare. Come adesso: la Ocean Viking ha oltre 200 persone a bordo e la Open Arms ne ha 73. E sono tutte e due al largo, tra Lampedusa e Malta, aspettando che uno dei due governi gli dia via libera. E - visto che Malta è piccola e sovraccarica di profughi - toccherebbe al governo italiano rispondere. Ma M5S e Pd sono troppo impegnati a litigare al loro interno per preoccuparsi della vita di 300 persone. 

Intanto le partenze continuano. Ormai c'è una media di 50-100 persone che arrivano ogni giorno a Lampedusa con mezzi autonomi; ma un numero molto maggiore di imbarcazioni naufraga nel Mediterraneo, senza che nessuno intervenga e salvi gli occupanti, che finiscono col morire annegati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©