Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Licenziamenti a Milano, guerriglia urbana con 22 feriti


Licenziamenti a Milano, guerriglia urbana con 22 feriti
11/06/2012, 11:06

MILANO - Scene da guerriglia urbana: è successo questa mattina davanti all'azienda 'Gartico Scarl' di Basiano, nel milanese, dove un centinaio di manifestanti, in gran parte immigrati egiziani, si sono scontrati con i carabinieri cercavano di sgomberarli. Gli operai protestano da giorni per i licenziamenti che sta mettendo in atto l'azienda. Un blindato dei militari è rimasto seriamente danneggiato così come auto e pullman che si trovavano nella zone e alla fine si contano 22 feriti  e almeno due fermi per resistenza a pubblico ufficiale.

I LICENZIAMENTI - I lavoratori protestano da venerdì contro il licenziamento di 89 dipendenti di una cooperativa che lavorava per l'azienda. Questa mattina hanno cercato di bloccare altri operai che entravano nella ditta per sostituirli. Immediatamente sono quindi iniziati gli scontri, violentissimi, durati circa mezz'ora con le forze dell'ordine che hanno usati i lacrimogeni e i manifestanti che lanciavano sassi, spartitraffico e cartelli stradali strappati. Alla fine le forze dell'ordine hanno avuto la meglio e gli operai sono riusciti ad entrare in azienda. La ditta si occupa di logistica ed effettua il servizio di trasporto per una grande catena commerciale utilizzando i lavoratori di una cooperativa, la Alma Group di Peschiera Borromeo che ha deciso gli 89 licenziamenti.

Commenta Stampa
di GB
Riproduzione riservata ©