Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lido sequestrato e 5 avvisi di garanzia nel Salernitano


Lido sequestrato e 5 avvisi di garanzia nel Salernitano
18/07/2009, 11:07

Uno stabilimento balneare sequestrato e l'emissione di cinque avvisi di garanzia: è il bilancio dell'operazione condotta dagli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale di Foce Sele, che hanno posto i sigilli alla struttura balneare "Lido Oleandro" di località Laura nel territorio comunale di Capaccio, in provincia di Salerno. Destinatari degli avvisi di garanzia sono la proprietaria del lido, P.A, moglie di un noto esponente politico di Capaccio, e dei progettisti e direttori dei lavori, V.F. e G.C., responsabili del settore III dell'Ufficio Tecnico del comune di Capaccio nonché nei confronti di B.M. e di F.C., entrambi dipendenti dello stesso ufficio tecnico comunale. Il provvedimento è scattato perché gli indagati, in concorso tra loro, tramite falsa attestazione di conformità al testo unico dell'edilizia ed alle norme vigenti del piano regolatore del comune di Capaccio, chiedevano ed ottenevano il permesso di costruire. In particolare le richieste riguardavano "lavori di ristrutturazione ed adeguamento funzionale ad uno stabilimento balneare esistente". Tale permesso di costruire per ristrutturazione è stato, però, rilasciato dai funzionari dell'UTC di Capaccio, sullo stabilimento balneare abusivo già oggetto di accertamenti e di provvedimento di sequestro nel 2006, e successivamente demolito, e quindi non più presente all'atto del rilascio del predetto permesso di costruire. La struttura balneare era in corso di realizzazione su un'area demaniale in una zona, fra l'altro, sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale (area SIC-ZPS, oasi regionale Foce-Sele Tanagro), a ridosso della pineta litoranea di Capaccio. Il sequestro è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Salerno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©