Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Genova attivato un vertice per le emergenze maltempo

Liguria, da domani sarà decretato lo stato di calamità


Liguria, da domani sarà decretato lo stato di calamità
03/01/2010, 14:01

GENOVA - Temperature in discesa, abbondanti piogge e nevicate: le previsioni per le prossime 48 ore non sono delle migliori per una regione che, come la Liguria, sta subendo i capricci della stagione da diversi giorni. Così, da questa mattina, un vertice operativo del comitato per le emergenze maltempo si è reso operativo nella città di Genova. Anche domani, per la regione del nord, previste infatti nevicate deboli o moderate per tutte lo zone interne, con abbondanti precipitazioni che si estenderanno sulla costa. Poi ancora gelo e venti forte (50-60 km) sferzeranno le zone a nord e nord-est. Tempo ingeneroso anche per martedì 5: alla vigilia della befata sono infatti attese nevicate all'interno e piogge che probabilmente dureranno tutta la giornata sul versante costiero.

INTERVENTO DELLE AUTORITA'
Il presidente della Regione Claudio Burlando ha risposto al sindaco di Lavagna Giuliano Vaccarezza ed a quello di Sestri Levante Andrea Lavarello  che chiedevano lo stato di calamità precisando che "Ieri l’assessore Guccinelli ha compiuto un sopralluogo nei punti di maggiore crisi determinati dalla violenta mareggiata da Camogli a Riva Trigoso e ancora Sestri Levante, Lavagna e Zoagli e domani decreteremo lo stato di calamità naturale. Dopo la stima dei danni cercheremo risorse per aiutare le attività economiche colpite dalla mareggiata in attesa della risposta del Governo".
Stesse richieste di provvedimenti eccezionali erano state avanzate da Antonello Tabbò di Albenga e dagli altri primi cittadini colpiti dalla violenta mareggiata.
Non trascurabili sono di fatti i danni riscontrati nei cantieri, in diversi negozi e bar situati vicino alle spiagge e alle barche ormeggiate; molte delle quali affondate dalle onde.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©