Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'inaugurazione del gasdotto che rifornirà l'Europa centro-orientale


L'inaugurazione del gasdotto che rifornirà l'Europa centro-orientale
05/12/2012, 19:28

MOSCA – Il 7 dicembre è la data prevista per la cerimonia d’inizio dei lavori del South Stream, il gasdotto lungo 2.300 Km, che porterà il metano dalla Russia all’Europa, aggirando l’Ucraina. Sara il leader del Cremilino, Vladimir Putin ad inaugurare i lavori.

Durante la cerimonia, che si svolgerà nella regione di Krasnodar, ad Anapa, si procederà con la saldatura di un tubo nella stazione di compressione. La pipeline riemergerà dopo 900 km a Varna e proseguirà attraversando Serbia, Ungheria, Slovenia e per 11 km anche l’Italia. Il ramo che dalla Grecia sarebbe arrivato in Puglia è stato invece cancellato dal progetto. Tutti gli esponenti Ministeriali dei paesi che saranno attraversati dal gasdotto sono stati invitati alla cerimonia. Tra questi i rappresentati dell’Italia saranno l’Ambasciatore a Mosca, Antonio Zanardi Landi e l’ad dell’Eni, Paolo Scaroni.

Il costo dell’impresa è stimato intorno ai 16 miliardi di euro, di questi 10 saranno speso per la parte marina del progetto. 

Nonostante alcune incognite, come il calo dei consumi e l’affermazione del gas scisto e liquefatto, la mancanza di valutazioni ambientali e il fatto che le gare d’appalto non sono previste prima del 2013 , il Cremlino ha accelerato per dare almeno il simbolico colpo d’inizio, battendo altri progetti concorrenti. Il South Stream sarà speculare al già attivo Nord Stream, che con i suoi due tubi corre sotto il Baltico sino in Germania ed ora potrebbe essere esteso alla Gran Bretagna. Il nuovo gasdotto trasporterà il primo gas entro il 2015, ma entrerà a regime più tardi, con una capacità complessiva di 63 miliardi di metri cubi l'anno. Per costruirlo saranno necessari 304 mila tubi di acciaio, che nel Mar Nero correranno sino a 2250 metri di profondità. La sua durata è assicurata per almeno 50 anni.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©