Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

La manovra provocò danni economici ai ricorrenti

L'Italia dovrà risarcire 1,8 milioni per la Finanziaria 2006


L'Italia dovrà risarcire 1,8 milioni per la Finanziaria 2006
09/11/2012, 20:35

STRASBURGO (FRANCIA) - L'Italia ha subito una nuova condanna dalla Corte Europea di Strasburgo, una condanna che costerà all'erario quasi 2 milioni di euro. Infatti dovranno essere risarciti 124 dipendenti del Ministero della Pubblica Istruzione, alcuni dei quali con cifre che superano gli 80 mila euro. Questo a causa della finanziaria 2006, varata dal governo Berlusconi il 23 dicembre del 2005, che prevedeva il trasferimento dei dipendenti in questione ad altri uffici pubblici. Ma le modalità hanno fatto perdere ai lavoratori scatti di anzianità ed altri emolumenti. Per qesto iniziarono una azione civile contro lo Stato. Il primo e il secondo grado li vide vittoriosi, ma la Cassazione dette una sentenaz contraria. Per questo si sono rivolti a Strasburgo. 
La sentenza dice chiaramente che quella norma venne prese non per parificare i trattamenti di dipendenti delo Stato, come venne scritto all'epoca nella legge, ma semplicemente risparmiare soldi dello Stato, riducendo gli stipendi pagati.
Respinta invece la richiesta di 5000 euro di danni morali, in quanto secondo la Corte il risarcimento comprende ogni sorta di danno. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©